REFERENDUM ASSEMBLEA NAZIONALE 18 MARZO

 Il Comitato per il No nel Referendum Costituzionale e il Comitato per i 2 referendum abrogativi contro l’Italicum

promuovono un incontro pubblico nazionale degli aderenti
aperto ai cittadini:
Una Primavera per la Democrazia
Raccogliere le firme per due referendum abrogativi contro l’Italicum
e uno per bocciare la controriforma costituzionale
Venerdì 18 marzo, h. 14,30 – 18,30
Camera dei Deputati Auletta dei Gruppi parlamentari, 
via di Campo Marzio 78

PROGRAMMA:

14.30 – Presentazione: Domenico Gallo

14.40 – Introduzioni: Alessandro Pace (Presidente comitato per il No), Massimo Villone  (Presidente Comitato anti-Italicum)

15,10 – Interverrà Carlo Smuraglia, presidente dell’Anpi nazionale 

15.20 – interverranno tra gli altri alcuni firmatari dell’appello per la raccolta delle firme, altre personalità e rappresentanti dei comitati: Alberto Asor Rosa, Francesco Baicchi, Ginevra Bompiani, Sandra Bonsanti, Marina Boscaino, Antonio Caputo, Francesca Chiavacci, Alberto Civica, Alfonso Gianni, Maurizio Landini, Silvia Manderino, Ugo Mazza, Moni Ovadia,  Vincenzo Palumbo, Pancho Pardi, Giorgio Parisi, Andrea Pertici, Antonio Pileggi, Roberta Radich, Franco Russo, Giovanni Russo Spena, Mauro Sentimenti, Enza Stumpo, Raniero La Valle, Alex Zanotelli 

18.20 – Chiusura dei lavori e lettura dell’odg conclusivo: Alfiero Grandi 

Nota: gli interventi sono distribuiti tra firmatari dell’appello di personalità per raccogliere le firme e rappresentanti dei comitati locali e nazionale e saranno rigorosamente contenuti entro 6/8 minuti
Il cerimoniale della Camera dei deputati richiede l’uso della giacca per gli uomini

Siamo spiacenti di comunicare che è stata raggiunta la capienza massima della sala dei gruppi parlamentari.
Il servizio di sicurezza della camera non consente di acquisire accreditamenti superiori al numero della capienza massima.

Tuttavia iniziativa verrà registrata e messa a disposizione su questo sito e su quello dei comitati.

 

8 risposte a “REFERENDUM ASSEMBLEA NAZIONALE 18 MARZO

  1. Con il “patto sociale” si è realizzato il supermento dell’assolutismo e della concezione patriarcale che vuole sudditi e non cittadini liberi. Questo passaggio stotico, conquista storica di grandi rivoluzioni, implica il controllo del cittadino, che deve essere garantito dalle Costituzioni democratiche. La “riforma” in atto della nostra Costituzione fa cadere questo baluardo istituzionale, dando poteri enormi al capo del governo e al partito di governo. Le spinte populiste si incrementeranno in una democrazia ridotta a ricerca strumentale del consenso.
    Così, nella globalizzazione mediatica, la nostra Repubblica sarà una “oligarchia demagogica” del potere finanziario e del suo pensiero a una dimensione.
    Maria Mantello

    Mi piace

  2. Pingback: REFERENDUM ASSEMBLEA NAZIONALE 18 MARZO – quaccheri e hutteriti in Italia·

  3. Pingback: REFERENDUM ASSEMBLEA NAZIONALE 18 MARZO | A.N.P.I. Medio Olona·

  4. Pingback: Una primavera per la democrazia - CRS - Centro per la Riforma dello Stato·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...